Home Notizie Documenti

logo caserta

2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 Prima Pagina

Lunedì 3 febbraio 2009

 

Confagricoltura: “La Risoluzione approvata all’unanimità dalla Commissione Agricoltura della Camera indica le giuste linee di intervento per dare chiarezza al comparto e rilanciare la Mozzarella di Bufala Campana DOP”

 

Antonio Marulli -Presidente Confagricoltura Caserta- si dichiara molto soddisfatto di quanto approvato in Commissione agricoltura della Camera dei Deputati in merito alle difficoltà incontrate dal comparto bufalino per tutto il 2008. La Risoluzione, approvata all’unanimità, non solo interpreta correttamente la situazione contingente ma indica anche linee di intervento condivisibili per mettere in sicurezza il comparto e rilanciare la mozzarella di bufala DOP.

In questi mesi i dirigenti di Confagricoltura sono stati ascoltati dalla Commissione in più occasioni, compresa la visita in Campania che, giustamente,il Presidente On.Paolo Russo e l’on Stefano Graziano hanno organizzato per far conoscere ai colleghi parlamentari non campani la grande potenzialità del comparto bufalino mortificata dalle recenti crisi e dalla miopia di chi non ritiene di puntare sulla qualità e sull’affermazione della DOP sopra ogni cosa.

In tutte le occasioni abbiamo sottolineato – afferma Marulli – che per rilanciare la Mozzarella era prioritaria una riorganizzazione del Consorzio di Tutela che garantisse anche gli allevatori e una rivisitazione del sistema dei controlli che non hanno garantito negli ultimi tempi la qualità.

La Commissione raccogliendo quanto segnalato invita il Ministro non solo a regolamentare entro i 30 giugno 2009 con apposito decreto la separazione delle linee come recentemente previsto dalla legge ma anche di adottare provvedimenti che garantiscano un corretto funzionamento del Consorzio di tutela si per i controlli che per la rappresentanza dell’intera filiera.

 

L’Atto d’Indirizzo parlamentare acquisisce grande rilievo anche per il ristoro dei danni agli agricoltori in quanto espressamente invita il Ministro Zaia  a vincolare il pagamento ai caseifici del latte stoccato solo se lo stesso è di provenienza dell’area DOP e solo se risultano pagati gli allevatori e l’eventuale ritiro, come da sempre richiesto dalla Confagricoltura non dovrà andare sul mercato in nessun caso ma solo trasformato in polvere per uso zootecnico.

Mi preme sottolineare che  – continua Marulli  – non è vero che i recenti provvedimenti legislativi danneggiano le piccole e medie imprese è giusto il contrario. Il DOP non è una produzione di massa e non può competere sul mercato con prezzi continuamente al ribasso; questa si è la strada che danneggia i piccoli ed onesti produttori di mozzarella di bufala campana, che perdurando questa linea, mai potranno presentarsi con prezzi competitivi sul mercato.

Concludendo il Presidente Marulli  afferma : Ho sollecitato al Presidente Berlusconi e al Sottosegretario Bertolaso il rinnovo dello stato di emergenza per il comparto e la proroga del Commissariato così come è stato nel corso del 2008 in modo da poter completare il pagamento degli indennizzi agli allevatori.

Il ritardo accumulato in questi giorni è inspiegabile e creerà sicuramente enormi difficoltà del tutto gratuite agli allevatori così duramente provati da questi mesi di crisi.

 

 

enapa

 

 

 

 

pomodori3.jpg (3643 byte)

 

 

olive1.jpg (8103 byte)

 

 

hungary2[1].jpg (10119 byte)