Home Notizie Documenti
 

 

logo caserta
2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 Prima Pagina

 

carditello3jpg (fileminimizer)

 

 

 

 

Salviamo Carditello

 

Apertura straordinaria del Real Sito

 

 

 

Continua l’impegno di Confagricoltura Caserta per salvare Carditello con l’apertura straordinaria del 15 giugno 2013. Collaborando alle azioni dei Agenda 21 per Carditello e i Regi lagni, di cui l’Unione è fondatrice, si è nuovamente assicurata la fruizione al pubblico del Sito Reale di inestimabile valore sia storico che monumentale.

In questa occasione la Confagricoltura grazie all’impegno dei propri associati ha potuto distribuire pesche e nettarine a tutti i visitatori.

 

carditello2 (fileminimizer)

Alla fine della giornata si è proceduto alla firma di un nuovo protocollo d’intesa tra la Confagricoltura e Agenda 21 alla quale hanno partecipato il Presidente di Confagricoltura Caserta ing. Raffaele Puoti e per Agenda 21 Raffaele Zito

In particolar modo si è convenuto di collaborare sui seguenti argomenti prioritari ma non esclusivi:

come un manifesto culturale e un codice etico, un forum permanente dei portatori di interesse, la costituzione di gruppi di lavoro aperti a chiunque (persone fisiche o giuridiche, pubbliche o private, profit e no profit) sia portatore di interesse della filiera bufalina, la redazione di una relazione annuale sullo stato dell'arte del sistema agro-alimentare e gemellaggi con altre realtà di tutela similari.

 

carditello1 (fileminimizer)

Continuerà inoltre l’impegno per iniziative congiunte al Real sito di Carditello per il 2013 e si favorirà la convocazione degli stati generali del sistema agro-alimentare oltre che intraprendere iniziative congiunte per la tutela gli interessi e le professionalità delle imprese agricole, lo stimolo, l’incremento ed il miglioramento della produzione agricola e la tutela e la valorizzazione del territorio e dell’ambiente.

 

 

carditello (fileminimizer)

 

La collaborazione potrà portare a manifestazioni agro-alimentari, pubblicazione di studi e ricerche e l’adozione di Carditello e dei suoi boschi oltre che prevede la formazione sulle professionalità del sistema agro-alimentare e sulle nuove professionalità “verdi” ad esso legate nonché professionalità sociali, naturali e del dialogo interculturale

 

cestore3 (fileminimizer)

Chiaramente resta centrale la costituzione della Fondazione di partecipazione per Carditello al fine di tutelare il bene sottraendolo all’attuale abbandono che è solo alleviato dalle sporadiche iniziative di Agenda 21 e dal quotidiano impegno di Tommaso Castrone anche definito l’angelo di Carditello volontario che provvede a piccoli interventi di manutenzione e bonifica a cui è andato il ringraziamento del Presidente Puoti a nome di tutta la Confagricoltura.

Home      Notizie      Documenti

 

 

free counters