Home Notizie Documenti

logo caserta

2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 Prima Pagina

Prorogato il SISTRI sistema per lo smaltimento dei rifiuti speciali

 

E' stato pubblicato il DM 28.9.10 che, a modifica del DM 17.12.09 istitutivo del Sistri, proroga i termini per l’adempimento di alcuni obblighi a carico dei produttori di rifiuti (G.U. n. 230 del 1 ottobre 10).

Distribuzione dispositivi elettronici (all. IA, p. 5, DM 17.12.09)

E’ prorogato dal 12 settembre al 30 novembre 2010 il termine per la distribuzione delle chiavette USB e il montaggio degli apparecchi di controllo sui veicoli adibiti al trasporto dei rifiuti.

Pertanto le CCIAA (e le associazioni di categoria che, avendo stipulato la convenzione con esse, sono state delegate dai propri associati al ritiro) devono completare entro la nuova scadenza le operazioni di consegna dei plichi ai produttori iscritti al Sistri. 

Inoltre, entro il medesimo termine del 30.11, i produttori che all’atto dell’iscrizione al Sistri si siano dichiarati anche trasportatori dei propri rifiuti, dovranno far installare sui veicoli prescelti per il trasporto l’apposito dispositivo (scatola nera o black box) recandosi dalle officine autorizzate.

Fase transitoria del doppio regime (art. 12.2, DM 17.12.09) 

E’ inoltre prorogata dal 1° novembre al 31 dicembre 2010 la scadenza del periodo transitorio in cui operano congiuntamente entrambi i regimi, del vecchio sistema cartaceo (RCS e FIR) unitamente al nuovo delle schede informatizzate (Sistri).

Pertanto, per tre mesi successivi all’inizio operatività del Sistri (che rimane formalmente fissata al 1° ottobre 2010) le imprese dovranno continuare a compilare il registro di carico e scarico e il formulario di trasporto oltre ad utilizzare la chiavetta USB (laddove già disponibile) per la registrazione dei dati ai fini del Sistri.

Rammentiamo altresì, ex art. 12.1, DM 17.12.09, che i produttori obbligati al MUD dovranno compilare entro il 31.12.10 un’apposita scheda (che il Ministero deve ancora predisporre) per dichiarare i quantitativi di rifiuti prodotti nel periodo del 2010 antecedente l’operatività del Sistri (ossia i rifiuti pericolosi prodotti dal 1° gennaio 2010 in poi e non dichiarati al Sistri).

Sanzioni

Come è noto, le sanzioni per la violazione degli obblighi imposti dal Sistri sono contenute nello schema di d.lgs. attuativo della direttiva rifiuti e modificativo del d.lgs. 152/06, che attualmente pende ancora alle competenti Commissioni parlamentari per il prescritto parere.

Quindi va esclusa, fino alla data di entrata in vigore di detto decreto, l’applicabilità di sanzioni alle violazioni del sistema Sistri restando al momento sanzionabili solo le violazioni delle vigenti disposizioni relative alla tenuta e compilazione di registri e formulari (artt. 189, 190 e 193, d.lgs. 152/06).

Presumibilmente il nuovo decreto sarà cogente dal 1° gennaio 2011 e quindi per questa data i produttori dovranno perfezionare la propria posizione esaurendo le varie operazioni necessarie (iscrizione, pagamento dei contributi, ritiro della chiavetta elettronica, installazione dell’unità-veicolo per i trasportatori in proprio) in modo da essere in grado di operare con il nuovo sistema (utilizzo dispositivi e compilazione schede informatiche).

 

Con l’emanazione di detto decreto sarà anche definita l’estensione del limite quantitativo di esonero dall’iscrizione, attualmente fissato a 30 kg ma in predicato di essere elevato a 100 kg (v. email 1900/10).  Si ricorda a questo proposito che l’esenzione dall’iscrizione fino a 100 kg dovrebbe essere transitoria (fino al 31 dicembre 2011) nonché condizionata alla sottoscrizione degli accordi/convenzioni previste dal DM 9 luglio 2010. In relazione a quanto specificato si ribadisce che i produttori la cui produzione di rifiuti pericolosi sia superiore oltre i 100 kg, se non via abbiamo già ottemperato, è opportuno che procedano rapidamente all’iscrizione al Sistri.

Manuale operativo

Segnaliamo infine che sul sito del Sistri (www.sistri.it), ad uso di tutti i soggetti obbligati, è stato pubblicato un manuale operativo, corredato di tre guide (produttori, trasportatori, smaltitori) che sostituisce il precedente manuale dell’utente (email 1829/10) che rappresenta un utile e aggiornato strumento di lavoro per tutti gli operatori.

 

enapa

 

 

 

 

pomodori3.jpg (3643 byte)

 

 

olive1.jpg (8103 byte)

 

 

hungary2[1].jpg (10119 byte)